terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

16 dicembre 2015

top_colonna1

Stampa

Cambiamenti Climatici in Toscana: borsa di studio del Rotary in collaborazione con Lamma e Georgofili

E’ stata presentata il 15 ducembre 2015, presso la sede accademica, da Rotary Distretto 2071, Accademia dei Georgofili e LaMMA, l’assegnazione di una una borsa di studio della durata di 12 mesi, con un importo di euro 18.000, ad un giovane laureato, Maurizio Iannuccilli, che sarà impegnato in una ricerca scientifica su fenomeni atmosferici che influenzano il clima toscano e soprattutto quello della valle dell’Arno. 
L'attività di studio e ricerca si svolgerà presso la sede del LaMMA, che avrà anche la responsabilità di seguire il borsista nella sua attività attraverso un ricercatore del settore Meteorologia e Climatologia, sotto la supervisione del Presidente dell'Accademia dei Georgofili, per quanto riguarda le ripercussioni sull’agricoltura e sul territorio regionale.
“Il Rotary, la prima organizzazione mondiale di servizio non a scopo di lucro,  ha dichiarato Arrigo Rispoli Governatore Distretto 2071 2014-2015, da sempre dedica molta attenzione alle Comunità in cui opera e questo premio ad un giovane ricercatore vuole essere una risposta rapida ed efficace alla prevenzione dei cambiamenti climatici in Toscana, visto la frequenza degli eventi estremi di piogge violente, ondate di calore e siccità, venti forti che hanno causato gravi danni all’economia nazionale e in particolare alla nostra Regione e anche a seguito della 21° Conferenza delle Nazioni Unite di Parigi che ha evidenziato la preoccupazione a livello mondiale per tali cambiamenti e per il futuro del pianeta”. 
Il Presidente dei Georgofili, Prof. Giampiero Maracchi ha voluto evidenziare come sia opportuno “definire in modo chiaro il contesto di crisi globale in cui si pone il cambiamento del clima, che dipende da un uso eccessivo dei trasporti sulle lunghe percorrenze di merci e persone e da tecnologie industriali che consumano ancora troppa energia, mentre viene fatto un uso troppo modesto delle energie rinnovabili, che non sono organiche agli interessi prevalenti. Il vero problema è quindi rivedere tutto il modello di sviluppo adottato nell’ultimo secolo, alla luce dei limiti che sono ormai evidenti per le numerose crisi in corso, di cui i cambiamenti climatici non sono che un aspetto”.
Gianni Messeri, ricercatore CNR e previsore LaMMA nonché responsabile scientifico per la borsa di studio, ha spiegato il tipo di lavoro che sarà svolto dal borsista: "Il LaMMA, consorzio tra Regione Toscana e Consiglio Nazionale delle Ricerche, oltre al servizio di sorveglianza meteorologica per la Toscana, svolge anche analisi della climatologia regionale per la migliore comprensione dei cambiamenti climatici in corso.  In un contesto di intensificazione dei fenomeni estremi, quali lunghe serie aride, intensi temporali, ondate di caldo e di freddo, alluvioni lampo, è stato dedicato ampio spazio alla ricerca nel campo delle previsioni stagionali, sviluppate con l'obiettivo di  fornire dettagli utili alla pianificazione delle varie attività. L'approccio scelto è quello della previsione dei "weather types" (i tipi di tempo) per i mesi successivi, in modo da fornire una descrizione quanto più precisa possibile del rischio di fenomeni intensi per ciascun tipo di circolazione". 

FOTO: (da sinistra) Maurizio Iannuccilli, Arrigo Rispoli, Giampiero Maracchi, Gianni Messeri.


inter_colonna1
Share |
inter_colonna1
top_colonna3
5xmille

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits