terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

03 dicembre 2014

top_colonna1

Stampa

Basta lucrare sullo scempio del territorio

Nel corso di un incontro dell’ ANBI (Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni) con l’ URBAT (Unione Regionale Bonifiche Toscana) che si è svolto a Firenze alcuni giorni fa, il direttore generale di ANBI - Massimo Gargano - ha dichiarato che “Non si può continuare a lucrare sullo scempio del territorio come chi, approfittando di un momento di evidente criticità nell’equilibrio ambientale del Paese, lancia subdolamente neologismi come “decostruire” nelle zone a rischio per ricostruire altrove. Ciò evidentemente significherebbe cementificare ulteriore suolo, mentre l’Italia non ha certo bisogno di ulteriore cemento. La strada da percorrere, secondo Gargano, è quella della legge contro il consumo di suolo e non certo il tentativo di reintrodurre la possibilità per i Comuni di utilizzare gli oneri di urbanizzazione per la spesa corrente; ben sapendo in quale stato versano i bilanci degli enti locali, significa infatti fornire un giustificatissimo alibi alla cultura che vuole continuare a urbanizzare il territorio”.


Da: ANBINFORMA, anno XVI, n° 41 – 28/11/2014


inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

Matteo Autuori - inserito il 03/12/2014

Ottima osservazione!

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits