L'Unesco proclama la Giornata internazionale dell'olivo

Il Consiglio esecutivo dell'Unesco ha recentemente adottato una risoluzione che raccomanda la proclamazione del 26 novembre di ogni anno come Giornata internazionale dell'olivo.
L’olivo è simbolo di pace, saggezza e armonia, contribuisce allo sviluppo economico e sociale sostenibile dei popoli e la celebrazione della Giornata internazionale dell'olivo contribuirà pertanto alla promozione dei valori universali che uniscono gli esseri umani e le culture, nonché alla protezione di questo albero millenario e alla conservazione del suo valore perenne.
L'olivo è da tempo immemorabile elemento di unità e diversità di tutte le culture, trascendendo i confini e consentendo scambi fruttuosi tra i popoli; è elemento culturale con una forte presenza in molte espressioni artistiche e culturali, svolge un ruolo di vettore di dialogo culturale e di scambio di conoscenze e contributo ai processi di sviluppo.
La sua coltivazione svolge un ruolo fondamentale nell'aiutare le popolazioni locali a radicarsi nelle loro regioni, costituisce una barriera contro la desertificazione e la protezione contro l'erosione ed è un agente nella lotta contro il riscaldamento globale, catturando più CO2 di quanta ne emette nell'atmosfera sotto forma di gas a effetto serra durante l'intero ciclo di coltivazione e durante il processo di produzione dell'olio d'oliva. Allo stesso tempo, si riconosce l'impatto del settore olivicolo sull'occupazione e la salvaguardia dell'ambiente e il conseguente contributo allo sviluppo sostenibile, nonché le virtù dell'olio d'oliva per la salute, le sue proprietà terapeutiche e i suoi benefici alimentari.


da Teatro Naturale, 27/4/2019