Il Parmigiano reggiano stagionato a lungo è fonte di selenio

Ci sono mille motivi per i quali i nutrizionisti consigliano di consumare il parmigiano reggiano. e ora ce n'è uno in più. Nell'ambito di una convenzione di ricerca stipulata tra il Dipartimento di Farmacia dell'Universita' di Napoli Federico II e il Consorzio del formaggio Parmigiano reggiano dal titolo 'Valorizzazione del formaggio parmigiano reggiano in chiave salutistica', è stato dimostrato che le lunghe stagionature del prodotto (a partire dai 40 mesi) rendono il parmigiano reggiano fonte di selenio.
Maria Daglia, responsabile scientifico dello studio e professore ordinario di chimica degli alimenti, spiega: "Nella ricerca sono stati analizzati campioni di parmigiano reggiano di diverse stagionature e stagionalità di produzione. I risultati dello studio ci permettono di dire che una porzione da 30 g di parmigiano reggiano stagionato 40 mesi apporta una quantità significativa di selenio pari in media al 19,5% del valore nutritivo di riferimento del selenio (assunzioni di riferimento per un adulto 8400kj / 2000kcal). Il selenio e' un micronutriente che contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario, alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, alla normale funzione tiroidea e al mantenimento di unghie e capelli normali, indicazioni salutistiche consentite ai sensi del reg. ue n. 432/2012".

da: Notiziario Agrapress, 1/2/2021