Huanglongbing, distruttiva malattia degli agrumi

Si è svolta, nel mese di marzo, la VI Conferenza Internazionale su Huanglongbing (o HLB, malattia del ramo giallo o Citrus greening), organizzata presso l'Università della California a Riverside.
Si tratta della più distruttiva delle malattie degli agrumi mai conosciuta, che ha messo in ginocchio l'industria agrumicola del Brasile e della Florida e che provoca danni ingentissimi in numerosi Paesi.
La malattia non è stata mai riscontrata nel bacino del Mediterraneo, ma la presenza di uno degli insetti vettori nella penisola iberica suscita preoccupazione e sollecita la massima attenzione.
Il patologo Vittoria Catara, dell’Università di Catania, che da anni segue la ricerca nel settore specifico, ha descritto i sintomi. Le piante infette mostrano ingiallimento delle nervature e maculature a chiazze delle foglie che progrediscono fino a interessare tutta la lamina, conferendo a tutto il ramo un intenso colore giallo. I frutti sono piccoli, asimmetrici, e mostrano a maturità una persistente colorazione verde, da cui il nome di Citrus greening. Il succo conserva un basso rapporto tra grado zuccherino e acidità.
HLB è una malattia associata a batteri che vivono nel floema delle piante (liberibacter) non coltivabili in vitro. A oggi si conoscono tre specie "candidate", con caratteri distintivi, alle quali è stato attribuito il nome del continente nel quale sono state ritrovate per la prima volta: Candidatus Liberibacter asiaticus, africanus e americanus.
La gestione della malattia si basa sull'impiego di piante certificate provenienti da vivai autorizzati in aree non contaminate, sull'eliminazione delle piante infette e su interventi agronomici per migliorare la funzionalità degli apparati radicali, contenere la popolazione dell'insetto vettore psilla e ridurre la carica di inoculo.

da FreshPlaza.it, 11/04/2019