Efsa, la Xylella fastidiosa può attaccare anche pistacchi e cachi

Anche pistacchio e cachi sono a rischio Xylella fastidiosa. È quanto emerge dall’aggiornamento del database sulle specie vegetali potenzialmente ospiti del batterio, realizzato dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare. Efsa ha aggiunto 37 piante all’elenco che oggi comprende 595 specie.
Si tratta di una lista comprensiva di tutte le sottospecie di Xylella fastidiosa e di tutte le piante che possono essere infettate dal patogeno a livello globale, in paesi Ue ed extra Ue. Nel caso del pistacchio (Pistacia vera) l’agente è stato riscontrato in alcuni alberi da frutto in Iran e per i cachi (Diospyros kaki) negli Stati Uniti. In Italia si è trovato in alcune piante come le margherite africane (Osteospermum fruticosum) o l’elicriso, in alcuni arbusti Cistus x Incanus ed eleaugnus angustifolia.
L’aggiornamento della banca dati arriva mentre Commissione europea e stati membri sono al lavoro su nuove misure contro il batterio.

v. link: https://www.efsa.europa.eu/en/news/xylella-37-new-plant-species-added-host-list