terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

18 luglio 2018

top_colonna1

Stampa

Multe per chi non indica l’origine del prodotto e di tutte le sue componenti

Una nota inviata dal Dipartimento antifrodi (ICQRF) agli uffici periferici di controllo, ricorda che i decreti sull'indicazione di origine in etichetta per il latte e i formaggi, il riso, la pasta di grano duro i derivati del pomodoro "sono vigenti e pienamente applicabili fino al 31 marzo 2020 e le violazioni delle disposizioni in essi contenute sono sanzionabili a tutti gli effetti di legge".
Il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo sottolinea che "in un momento difficile per l'economia dobbiamo portare sul mercato il valore aggiunto della trasparenza. L'Italia si è posta all'avanguardia in Europa nelle politiche per la trasparenza dell'informazione ai consumatori, l'etichetta di origine “Made in Italy” deve impedire di spacciare prodotti stranieri battezzandoli come nazionali".

da Agrapress n. 3926, 22/6/2018



inter_colonna1
Share |
inter_colonna1
top_colonna3
5xmille

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits