terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

28 ottobre 2015

top_colonna1

Stampa

Fiori e piante antistress in 46% case italiane

Si moltiplicano le ricerche sull'effetto benefico del 'gardening', il giardinaggio, per salute e umore. E sembra che il trend abbia contagiato la Penisola, dal momento che il 46,2% degli italiani ha in casa fiori o piante da curare in balcone o in giardino, con un aumento della percentuale al 50,8% tra i giovani under 34 anni. Lo rivela l'analisi Coldiretti/Censis divulgata a Expo, in occasione della Festa dei fiori. All'esposizione di Milano è stato steso un tappeto floreale composto da milione e mezzo di petali da 13 infioratori dalla Campania, ma anche distribuite migliaia di talee di margherita e gerbere provenienti dalla Toscana e fiori dalla Liguria e da alte regioni.
Un'iniziativa per ricordare che "fiori e piante non solo rendono più bello il pianeta, donano energia alla vita e aiutano a comunicare i sentimenti, ma combattono l'inquinamento, i cambiamenti climatici ed il dissesto idrogeologico. Si tratta peraltro - sottolinea la Coldiretti - di un interesse che ha una diffusione trasversale tra uomini e donne, fasce di età e territori di residenza, anche se dall'analisi emergono aspetti sorprendenti: ha il pollice verde oltre il 47,5% degli uomini a fronte del 43% delle donne".
La propensione degli italiani nei confronti dei fiori, prosegue l'associazione, è confermata dal fatto che 9 su dieci sostengono che la loro presenza in casa dia piacere. Una funzione antistress che si scontra però con un calo degli acquisti: gli appassionati sono scesi sotto la soglia storica degli 8 milioni di acquirenti, "che si è registrata molto raramente negli ultimi dieci anni". La crisi ha colpito anche il verde pubblico "con un taglio drastico delle manutenzione nei parchi, nei giardini e lungo le strade delle città dove oltre al degrado si sono verificati purtroppo anche casi di gravi incidenti e vittime. Il verde urbano pubblico è aumentato negli anni della crisi e ha raggiunto nei capoluoghi di provincia oltre 577 milioni di metri quadrati che corrispondono ad una disponibilità media di 32,2 metri quadri per abitante", secondo l'analisi Coldiretti su dati Istat. A causa della carenza di manutenzione legata alla difficoltà economiche aumentano però i rischi per i cittadini, soprattutto a seguito degli eventi climatici estremi.

Fonte: Adnkronos, 14/10/2015



inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits