terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

28 ottobre 2015

top_colonna1

Stampa

Lo scarabeide “HYPOCRITA” delle palme

di Santi Longo

Nella parte esterna dello stipite delle palme delle Canarie, e in particolare nei tagli degli stipiti fogliari morti, è frequente la presenza di larve oligopode, ricurve, poco mobili, tipiche dei coleotteri scarabeidi (fig,2). Tali larve, che vivono a spese dei tessuti morti, vengono erroneamente ritenute responsabili della morte delle palme che è, invece, causata dalle larve del Punteruolo rosso delle palme le quali vivono all’interno dello stipite a spese dei tessuti vivi. Non pochi disinfestatori improvvisati, eliminando le innocue larve dello scarabeide, facilmente visibile e raggiungibili, hanno ritenuto di avere salvato le palme così trattate. Dalle larve, prelevate da Phoenix canariensis, in varie zone della Sicilia, sono stati ottenuti numerosi adulti dello scarabeide cetonino Protaetia (Potosia) cuprea hypocrita (Ragusa, 1905), il cui corpo, lungo in media 22 mm, ha la parte dorsale di colore bronzeo, più o meno scuro, con riflessi metallici violacei o verdastri; le elitre presentano piccole macchie bianche. La parte ventrale è di colore viola-scuro o bluastro. Tale sottospecie, già nota anche come Potosia cuprea incerta, è un endemismo siciliano presente anche a Malta. Gli adulti, che sfarfallano dalle camere pupali, sono attivi dal mese di maggio fino a settembre; essi frequentano i fiori e i frutti maturi di varie piante e le femmine, dopo l’accoppiamento, depongono le uova nel legno marcescente e nel letame, contribuendo ai processi di umificazione. La specie compie una generazione annua e, lungi dall’essere dannosa, svolge un ruolo complessivamente utile nel contesto degli ambienti nei quali vive. Le larve vengono, occasionalmente, parassitizzate dall’imenottero vespoideo Scolia flavifrons il cui adulto si nutre di nettare e polline; la femmina fecondata ricerca le grosse larve degli scarabeidi sulle quali, dopo averle paralizzate con i secreti del pungiglione, depone un uovo. La larva completa lo sviluppo a spese della larva ospite e lo svernamento avviene allo stadio di pupa; la  ninfosi si completa nella primavera successiva, epoca in cui sfarfallano gli adulti.
       
     
Fig. 1: Adulto di P. c.  hypocrita   

Fig 2: Larve di Protaetia cuprea hypocrita


The HYPOCRITA scarab beetle of the palm tree

The typical oligopod larvae of the scarab beetle – curved and with low mobility – are frequently found on the outside of the Canary palm’s stipe, and especially in the cuts of the dead leaf stipes (fig. 1). Often living on dead tissue, these larvae have erroneously been considered responsible for the death of the palms, whereas it has actually been caused by the larvae of the red palm weevil that live on the inside of the stipe to the detriment of the living tissue. Many slapdash exterminators thought they could save the palms in their care by eliminating the harmless larvae of the easily seen and accessible scarab beetle.





inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits