terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

16 settembre 2015

top_colonna1

Stampa

Sulla Terra 422 alberi per abitante, molto più di quanto si pensasse

Quanti alberi ci sono sul pianeta? Più di tre miliardi di miliardi e sono decisamente più numerosi di quanto si pensasse. Una buona notizia emersa dopo il censimento globale pubblicato sulla rivista Nature e coordinato dall'università americana di Yale. Lo studio ribalta le convinzioni sul rapporto tra popolazione e vegetazione: per ognuno degli oltre sette miliardi di abitanti del pianeta ci sarebbero ben 422 alberi, anziché 61 come si riteneva finora.
Il censimento è una vera e propria mappa della distribuzione degli alberi, basata su circa 430.000 misure eseguite in tutti i continenti, ad eccezione dell'Antartide, sotto la guida di Thomas Crowther, della Scuola di studi ambientali di Yale. Finora le stime della vegetazione si erano basate soprattutto su dati rilevati dai satelliti, ma questi non riuscivano a raggiungere un grado di precisione tale da poter suggerire delle stime numeriche. Lo studio appena pubblicato invece indica che per la maggior parte (1,3 miliardi di miliardi), gli alberi si trovano nelle zone tropicali e subtropicali. Sono inoltre 74 milioni di miliardi gli alberi che popolano le regioni boreali e 61 milioni di miliardi nelle zone temperate.
Gli autori della ricerca sono convinti che i nuovi dati incideranno nella realizzazione di nuovi modelli di larga scala, come quelli sul ciclo del carbonio o sui cambiamenti climatici.

Da Corriere della Sera, 3/09/2015


inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

Giovanna Serenelli - inserito il 19/09/2015

Sembrerebbe una buona notizia e si spera che il trend continui velocemente e senza stalli od inversioni (compatibilmente con i tempi di crescita degli alberi) e sia contemporaneamente associato alla strenua conservazione indisturbata delle foreste primarie (oggi ne è rimasto solo il 22%), ed anche delle secondarie. Perché le foreste secondarie, quelle disturbate e quelle ripiantate sono, rispetto alle primarie, tutt’altra cosa.

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits