terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

26 novembre 2014

top_colonna1

Stampa

Il primo magazzino di mele al mondo sotto terra

Il primo magazzino al mondo per la conservazione delle mele realizzato sotto terra è nato in Trentino. Ha la capacità di contenere e conservare in atmosfera controllata 10.500 tonnellate di mele (1.050 vagoni) accogliendo 33.870 cassoni ed è entrato in funzione lo scorso ottobre a Segno di Taio, in val di Non.
Uno spazio largo 15 metri, alto 50, si sviluppa sui 140 metri di una galleria più ampia, lunga ben 17 chilometri. Consentirà un minore consumo di 27.000 metri cubi di acqua annui, pari a 10 piscine olimpioniche, eviterà la costruzione di un ulteriore capannone per la conservazione delle mele, limiterà di 40.000 chilogrammi l'anno le emissioni di anidride carbonica, l'equivalente di quanto riesce a fare, con il proprio lavoro, un bosco di 50 ettari.
Per ora nella cella ipogea ci sono 10.000 tonnellate di mele.
La roccia “dolomia” infatti è impermeabile ai gas e mantiene costante il rapporto tra ossigeno, azoto e anidride carbonica nell'ambiente; inoltre funziona da intercapedine termica, un po' come un grande thermos per le mele: una volta portata la cella dai 10 gradi della roccia alla temperatura di 1 grado è sufficiente una minima quantità di energia per mantenere la temperatura costante e si consuma oltre il 60% in meno che con una cella frigorifera.

Da Ansa.it, 24/11/2014


inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits