terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

16 gennaio 2013

top_colonna1

Stampa

“Sikitita”, nuova varietà per oliveti superintensivi

di Luis Rallo

Il primo oliveto superintensivo (con più di 1500 alberi/ha), realizzato con filari in controspalliere che si vanno oggi affermando e diffondendo, è stato piantato nel nord della Spagna nel 1994. La precoce entrata in piena produzione a partire dal terzo anno, la raccolta integralmente meccanica e continuativa con vendemmiatrici scavallatrici, le eccellenti condizioni dei frutti trasferibili immediatamente al frantoio, i molto ridotti costi di produzione sono i principali elementi che hanno determinato il successo di questi impianti. Dopo la Spagna, si sono diffusi in tutto il mondo ed in particolare in nuovi Paesi olivicoli. Oggi si stima che la superficie mondiale già investita con questi oliveti superintensivi superi i 100.000 ha, la metà dei quali sono in Spagna.
Inizialmente si è utilizzata la varietà spagnola “Arbequina”. Il suo ridotto vigore, la precocità di inizio della produzione, la buona resa ed apprezzata qualità dell’olio (dolce, fruttato e poco piccante) contribuirono al successo. La foto 1 corrisponde ad un oliveto di tre anni di “Arbequina” piantato nella zona di Granada nel 2004. Non tutte le varietà tradizionali si adattano al nuovo sistema di allevamento. Oggi le varietà più usate sono l’“Arbosana” e la “Koroneiki”, oltre all’“Arbequina”.
Nel 1991 l’Università di Cordoba e la IFAPA (Istituto Andaluso di Ricerca Agraria) hanno avviato un programma di miglioramento genetico per incrocio, allo scopo di ottenere nuove varietà di olivo idonee a  questi specifici impianti superintensivi. Nel 1999-2000, le prime quindici selezioni producevano una quantità di olive e resa in olio analoghe a quelle della “Picual” (la più importante varietà tradizionale di olivo spagnola). Furono impiantate in un campo sperimentale-dimostrativo. Fra queste,  nel 2006 fu selezionata UCO-I 8-7 (“Picual” x “Arbequina”), avente caratteristiche di vigore, portamento, produttività e caratteri dell’olio migliori rispetto alla stessa “Arbequina”. Nel 2008 la selezione è stata registrata e brevettata con la denominazione “Sikitita”. In quello stesso anno è stato diffuso il materiale per la propagazione e nel 2009-2010 si sono realizzate nuove piantagioni.



Le foto 2 e 3, rispettivamente del novembre 2011 e del maggio 2012, corrispondono a un impianto di “Sikitita” effettuato nel settembre 2009 a Villarrasa (Huelva). Nel 2012 (terzo anno dall’impianto), la produzione di olio ha superato 1.70 t/ha.



Maggiori informazioni possono essere tratte dal sito web www.sikitita.es. Materiale di “Sikitita” per sperimentazione può essere richiesto alla Università di Cordoba e alla IFAPA.

(Luis Rallo è Prof. Emerito Università di Cordoba) inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

caputo gaudenzio - inserito il 01/05/2016

chiedo cortesemente un preventivo di 15.000metri quadri di terreno per un impianto intensivo di piante da ulivo sikitita, con le caratteristiche della stessa ,il terreno si trova in zona collinare abbondante pietra viva esistente... cordiali saluti grazie caputo

Nicola Prezzi - inserito il 11/02/2016

Salve abito in Trentino a 15 km dal lago i Garda volevo sapere dove è possibile comperare la qualità Sikitita e se va bene nel nostro territorio posto a 200m di altitudine con temperature invernali con picchi di -8 gradi.cordiali saluti .

cosimo mammone - inserito il 06/02/2016

molto interessante questa pianta. sono in calabria a 400 m. di altezza. che prezzo fa la pianta. dove si può acquistare. grazie

antonio vigliarolo - inserito il 03/01/2016

Buonasera vorrei sapere se questa tipologia di piantagione e coltovabile in calabria ad un altezza di 400 metri rispetto al Mare dove le temperature massime nn vanno oltre i 40 e le minime scendono sotto lo zero solo in casi rari

manuele balestri - inserito il 02/11/2015

salve sono interessato all'acquisto di piantine sikitita per circa 2 ha dove si possono comprare e vorrei sapere il sesto di impianto.distinti saluti

giuseppe monachesi - inserito il 24/09/2015

Salve sono interessato a piantare circa 6-7 h di arbequina x un impianto super intensivo, gradirei il prezzo unitario di una piantina di 6 mesi e sapere se vi occupate della consulenza messa a dimora e gestione dell'impianto. Distinti Saluti

alfredo mancini - inserito il 16/04/2015

complimenti

Messner Konrad - inserito il 26/01/2015

Sono interessato per le vostre piante, come si fa per avere le piante? Grazie

FAUSTO DE ROSE - inserito il 20/01/2015

Buongiorno.. Sono un perito agrario e mi occupo di olivicoltura.. volevo sapere per le piante di Sikitita ed Oliana a chi posso rivotgermi? Grazie in Anticipo

SinOliva Progetto Impianti Superintensivi - inserito il 27/11/2014

Buongiorno, la nostra struttura SinOliva è concessionaria nazionale di un importante vivaio spagnolo certificato. Operiamo su tutta la filiera, dalla fase di progettazione dell'impianto fino agli aspetti realizzativi. Abbiamo convenzionato i più importanti partner della filiera per garantire competenza e qualità. Sono a disposizione per qualsiasi chiarimento e informazione. speranza.essegi@gmail.com

Andrea Quaranta - inserito il 14/08/2014

buongiorno, gentilmente vorrei sapere se questa cultivar si presta ad essere coltivata in un territorio con temperatura che in estate arrivano a 35° ed in inverno non scende mai sotto lo 0° ,gradirei sapere dove posso acquistare questa varietà in italia o all'estero e in che modo grazie andrea buono lavoro.

Rocco Marino - inserito il 02/05/2014

Sono un agronomo, vorrei sapere dove posso acquistare queste piante?

Luis Rallo - inserito il 04/03/2013

Some answer to the readers of Georgofili Info. You can find more information in the web site www.sikitita.es. For instance the papers related to the breeding program and those related to 'Sikitita'. I will also be plesed to send information on e-mail request

Marino Mari - inserito il 21/02/2013

Sono un olivicoltore fiorentino. Vorrei sapere dove posso acquistare questa varietà di olivo.

andrea CANTORE - inserito il 27/01/2013

desidero ricevere maggiori informazioni riferite a quest'ultima varietà , quale è la temperatura piu bassa che resiste senza danni ecc.

Massimo Calugi - inserito il 16/01/2013

Vorrei chiederVi se in Toscana ( o altre regioni)sono state effettuate prove sperimentali sulla varietà descritta? può essere impiantata in provincia di Firenze?La varietà mantiene un portamento contenuto nel corso degli anni oppure dopo 8-10 anni necessita di sfoltimento sulla fila o una drastica potatura di riforma ( stroncatura) Grazie

roberto volpi - inserito il 16/01/2013

Very good results, may I have more details and some link to hame more information. Thank. Roberto Volpi

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits