Valutazione delle risorse forestali mondiali 2020 della FAO

La FAO ha presentato il 21 luglio u.s. quella che è considerata la valutazione delle risorse forestali più completa al mondo, utilizzando un formato digitale innovativo e intuitivo.
Liberamente accessibile al pubblico, il rapporto Valutazione delle risorse forestali mondiali (FRA 2020) e la nuovissima piattaforma di diffusione online interattiva contengono dettagliate analisi su scala regionale e mondiale relative a 236 paesi e territori.
Gli utenti hanno ora la possibilità di consultare un insieme confrontabile e coerente di oltre 60 indicatori forestali concernenti paesi e regioni nonché scaricare i dati richiesti in un formato digitale non proprietario. Potranno inoltre monitorare l'evoluzione nel tempo di parametri quali la superficie forestale, la gestione forestale, la proprietà delle foreste e il loro utilizzo.
"Il patrimonio di informazioni sulle foreste mondiali rappresenta un bene pubblico prezioso per la comunità mondiale, che contribuisce a facilitare la formulazione di politiche e decisioni nel settore forestale, anche con riferimento a investimenti solidi, sulla base di informazioni documentate," ha dichiarato il Direttore generale aggiunto della FAO, Maria Helena Semedo, in occasione della pubblicazione del rapporto. "Questi nuovi strumenti ci permetteranno di rispondere alla deforestazione e al degrado delle foreste, prevenire la perdita di biodiversità e ottimizzare la gestione forestale nel migliore dei modi."
Il rapporto FRA fornisce informazioni essenziali per comprendere l'estensione delle risorse forestali, le condizioni in cui versano le foreste, nonché la loro gestione e utilizzo. Dalla pubblicazione del rapporto FRA 1990, le valutazioni sono state pubblicate con cadenza quinquennale. Si tratta di un processo su iniziativa dei paesi condotto dalla FAO su richiesta dei suoi Stati membri e in stretta collaborazione con centinaia di esperti nazionali e internazionali.


Link al FRA 2020: http://www.fao.org/documents/card/en/c/ca9825en


Fonte: comunicato stampa