Un fagiolo contro il Parkinson

Nei villaggi del Ghana si coltiva il legume Mucuna pruriens ed i suoi semi si consumano come farina, che è ricca di levodopa, un amminoacido precursore della dopamina. I ricercatori del Centro Parkinson del Gaetano Pini di Milano si sono interessati a questa specie vegetale che riduce i disturbi del Parkinson e rappresenta in questi villaggi il principale trattamento contro la malattia. Le potenzialità della Mucuna sono ancora inesplorate. Questa specie è diffusa in tutte le regioni tropicali. I suoi semi vengono tostati e la polpa interna macinata e setacciata. La farina mescolata all’acqua è pronta per essere somministrata. I ricercatori italiani lavorano per individuare il dosaggio più adatto. I primi risultati clinici sono soddisfacenti. La Mucuna potrebbe cambiare la qualità della vita di milioni di parkinsoniani nei Paesi in via di sviluppo.

da: Repubblica.it, 25/6/ 2019