Successo del riso italiano in Oriente

L’Italia è il primo produttore europeo di riso, con 1,6 milioni di tonnellate, oltre la metà della produzione UE, concentrata tra Piemonte, Lombardia e Veneto.
Con oltre 200 varietà di riso iscritte al registro nazionale italiano, ognuna con le proprie peculiarità, l’Italia produce varietà tipiche e apprezzatissime come il Carnaroli, l’Arborio, il Vialone Nano, ecc. Produzioni di eccellenza, valorizzate dai marchi DOP e IGP.
Un riconoscimento internazionale delle nostre varietà da risotto (il termine rizotto è ormai diffuso nei cinque continenti come “pizza”) è arrivato dal via libera da parte della Cina, primo produttore mondiale, alle nostre Carnaroli e Arborio. Con un accordo siglato lo scorso aprile si stima un mercato potenziale di 50 milioni di consumatori cinesi, pronti ad apprezzare (e pagare) il nostro riso di qualità.

Da QN Economia&Lavoro, 7/12/2020