Si confermano antiche osservazioni agronomiche dei primi Georgofili che portarono anche alle rotazioni

Da una ricerca effettuata dal CREA, in collaborazione con il Mercator Research Institute di Berlino, è emerso che la concimazione con materiali organici (come letamazioni, residui organici e sovesci), da tempo risulta essere la tecnica agronomica che, in misura maggiore, influisce positivamente sulla fertilità dei suoli e sulla capacità di ridurre le perdite di carbonio, aumentandone lo stoccaggio.
Questo studio ha valutato la capacità dei suoli agricoli delle regioni a clima mediterraneo di raggiungere l’obiettivo stabilito dall’iniziativa “Soils for food security and climate” ed e' stato pubblicato sulla rivista internazionale Mitigation and adaptation strategies for global change.


Da Agrapress n. 1483 del 21/2/2019