Bando Ismea: diecimila ettari in vendita per i giovani agricoltori

Dal 19 febbraio al 19 aprile sarà possibile inviare le manifestazioni di interesse per l’acquisto di uno o più terreni del terzo lotto della Banca nazionale delle Terre Agricole. Si tratta di 386 terreni per ulteriori 10 mila ettari, e un valore complessivo minimo atteso di 130 milioni di euro, da reinvestire integralmente a favore dei giovani agricoltori.
La Banca nazionale delle Terre Agricole è stata istituita nel 2016, con la legge del 28 luglio 2016, n.154, per agevolare l’incontro tra domanda e offerta di terra, raccogliendo e rendendo accessibili a tutti le informazioni sulle caratteristiche naturali, strutturali e infra-strutturali relative ai terreni messi in vendita.
Alimentata, per il momento, esclusivamente da terreni agricoli derivanti dalle operazioni fondiarie di ISMEA, la Banca nazionale delle Terre Agricole può raccogliere anche le superfici fondiarie appartenenti a Regioni, Province autonome e altri soggetti pubblici.
La procedura di vendita, semplificata grazie all’utilizzo di uno sportello telematico, garantisce trasparenza e semplicità.
Ai giovani imprenditori agricoli under 41 è concessa la possibilità di pagare il prezzo del terreno (fino al 100% del valore a base d’asta) ratealmente, con rate semestrali o annuali, per un periodo massimo di 30 anni.

APPROFONDIMENTO: http://www.ismea.it/istituto-di-servizi-per-il-mercato-agricolo-alimentare

da: Agricutura.it, 24/2/2020