terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

03 ottobre 2018

top_colonna1

Stampa

THE SHORT NEWS


Consumo di suolo: è ora che si approvi una legge

Il presidente Confeuro TISO, ha dichiarato che "i tentativi parlamentari di proteggere le superfici agricole dai processi di urbanizzazione e cementificazione risalgono alla fine del 2012, ma non si sono mai tradotti in nessuna legge specifica". Auspica che "il governo "tenga fede agli impegni presi e agisca con determinazione" per arrivare presto a una legge per fermare il consumo del suolo e tutelare il territorio utile per la produzione agroalimentare. "ma quel che speriamo ancor di più è che attraverso provvedimenti di questo genere si possa finalmente comprendere il vero ruolo del primario".

da: Agrapress n. 5811, 27/9/2018


La California vieta le cannucce di plastica nei ristoranti

Il governatore della California, Jerry Brown, ha firmato un progetto di legge che impedisce ai ristoranti di dare cannucce di plastica ai propri clienti.
La legge, che entrerà in vigore a partire dal prossimo 1° gennaio, avrà una portata limitata unicamente ai ristoranti dello Stato, con la possibilità di prendere cibo. Tuttavia, la legge continua a essere un “piccolo passo” per sfidare il diffuso utilizzo della plastica usa e getta nel commercio.
“Una cosa è ormai chiara: dobbiamo trovare dei modi per ridurre, ed eventualmente eliminare i prodotti in plastica monouso.

da: “The Drinks Business” (Stati Uniti) in Agrapress rassegna stampa estera, 27/9/2018


Il mare Adriatico sta morendo

All'europarlamento si vota il multi-annual plan di gestione per l'Adriatico e anche la politica italiana dovrà affrontare questa emergenza. Marco Affronte, europarlamentare riminese, afferma che “se non si prenderanno in considerazione interventi di gestione significativi per proteggere gli stock di acciughe e sardine in Adriatico il collasso è vicino."

da: Agrapress n.5853, 28/9/2018


Insetti più affamati, raccolti a rischio

In un mondo sempre più caldo, con temperature che aumenteranno di 2,5°C entro la fine del secolo, insetti sempre più affamati saccheggeranno i raccolti minacciando la sicurezza alimentare.
L’allarme è lanciato su Science da Curtis Deutsch dell’Università di Washington: per ogni grado in più, le perdite di mais, frumento e riso cresceranno del 10-25% (Cina, Francia e Sati Uniti i più colpiti); per essere ottimisti, 213 milioni di tonnellate spariranno. La previsione viene da un modello elaborato in base a raccolti, clima, cambiamenti metabolici e demografici di 38 specie di insetti. Con il caldo, infatti, il metabolismo accelera e aumenta il loro appetito. E se nelle regioni temperate il riscaldamento farà crescere le popolazioni di insetti, ai tropici il boom sarà più contenuto perché il troppo caldo non piace neanche a loro.

da: Il Venerdì di Repubblica, 14/9/2018



inter_colonna1
Share |
inter_colonna1
top_colonna3
5xmille

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits