terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

18 gennaio 2012

top_colonna1

Stampa

Carrubo e melograno: prospettive per la coltivazione in Sicilia

di Stefano La Malfa

Quali prospettive esistono oggi in Sicilia per la coltivazione di carrubo e melograno?
E’ questo l’interessante ed attuale quesito al quale ha cercato di fornire risposta la sezione Sud-Ovest dell’Accademia dei Georgofili con una giornata di studio che si è svolta a Pachino lo scorso dicembre. Coordinati dal Presidente della Sezione Prof. Francesco Giulio Crescimanno, si sono così succeduti a riflettere sul tema i tre relatori: Doron Holland dell’Agricultural Research Organization (ARO) di Israele, Alessandra Gentile e Stefano La Malfa del Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agrarie e Alimentari dell’Università degli Studi di Catania. Il pubblico presente, ricercatori e docenti, funzionari e tecnici dell’Assessorato regionale alle risorse agricole e alimentari, agronomi ed operatori del settore, nonché numerosi studenti, ha avuto modo di  costatare, attraverso la testimonianza diretta del Dr. Holland, uno tra i massimi esperti di melograno a livello internazionale, di come questa specie rappresenti una realtà consolidata nel panorama frutticolo di molti paesi del vicino e medio Oriente, dove beneficia di tutti gli interventi agronomici e dell’interesse da parte del mondo della ricerca generalmente riservato ai fruttiferi maggiori. Tale trend comincia a riguardare anche il nostro Paese dove si assiste a un significativo aumento delle superfici investite ed anche a una rinnovata attenzione scientifica soprattutto nel settore delle risorse genetiche e della trasformazione del prodotto. Notevole interesse ha suscitato la presentazione, da parte del Dr. Holland, di alcune tra le più interessanti varietà di melograno israeliane che rispondono agli imprescindibili vincoli qualitativi rappresentati dalla colorazione del frutto e dei grani e dalla masticabilità dei grani.
Un diverso destino colturale sembra invece riguardare il carrubo, sebbene in entrambi i casi si tratti di “fruttiferi minori”. Se nel caso del melograno si parla infatti, apertamente di industrializzazione della coltura, nel carrubo invece, la riduzione delle superfici investite prosegue inesorabile in Italia come altrove ed è solo parzialmente attenuata dalla realizzazione di nuovi impianti grazie alle misure sulla forestazione produttiva. Eppure è proprio la progressiva concentrazione della coltura nel sud est della Sicilia a renderla insostituibile dal punto di vista paesaggistico. E quella paesaggistica è solo una delle innumerevoli funzioni che la specie esprime; basti pensare all’unicum che questa specie rappresenta per l’utilizzo di entrambe le componenti del  frutto (polpa e seme) ed al ruolo che queste hanno per l’alimentazione umana. La mostra pomologica allestita in loco con accessioni di carrubo provenienti dai campi sperimentali dell’Università di Catania e con campioni di semi provenienti da una collezione dell’Università di Palermo ha permesso ai presenti di apprezzare l’elevato grado di variabilità intraspecifica che la specie esprime e la cui valorizzazione nel territorio rappresenta un’opportunità di sviluppo economico sostenibile.


inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

vito bono - inserito il 11/04/2015

ho disponibili ca. 8 Ha di terreno che vorrei impiantare in parte a melograno ed in parte a carrube, desidererei avere notizia sui sulla tipologia di terreni che sui protocolli di coltivazione. sarei interessato, se possibile, anche agli atti del Convegno tenutosi a Pachino nel dicembre 2011

gianni agnello - inserito il 04/01/2015

salve vorrei sapere se ci sono contributi per le carrube ne vorrei piantare circa 1000

Vincenzo Sansica - inserito il 28/11/2014

ho circa 3 ha di terreno e vorrei impiantare a melograni, vorrei sapere se ci sono contributi per tale iniziativa. Grazie.

Filippo Giacalone - inserito il 31/10/2014

vorrei informazione per la coltivazione di melograni o carrubbo. Certi di un Vs. sollecito riscontri porgo Cordiali Saluti

roberto contrino - inserito il 20/08/2014

ho ereditato quasi 2 ettari di terreno vorrei informazioni su contributi per la coltivazione o di melograni o di garrubbe

giacomo mazzarisi - inserito il 05/02/2014

ho circa due ettari di terreno e desidero informazioni sulla coltivazione e l'accesso ad eventuali contributi. grazie

Giuseppe Geloso - inserito il 09/12/2013

vorrei informazioni per la coltivazione del melograno e per eventuali contributi in quanto giovane laureato in agraria

maria ismene sartori - inserito il 07/10/2013

vorrei informazioni per la coltivazione del melograno grazie

luciano miceli - inserito il 17/05/2013

vorrei alcune informazioni riguardo cotributi per la coltivazione del melograno grazie

anna maria quinci - inserito il 17/09/2012

sono una pedagogista,desidero tanto intraprendere un'attività professionale che mi porti a coltivare la terra,penso che anche per il futuro dei miei tre figli e da lì che bisogna ripartire

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits