terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

15 aprile 2015

top_colonna1

Stampa

Ritorno alla semplicità. Agricoltura contro consumismo.

Intervista di Elena Marmugi al Presidente dei Georgofili, Giampiero Maracchi

Tornare all’origine, alla semplicità perché “semplice è bello” … Un ritorno al consumo consapevole. In sintesi, il pensiero e l’auspicio del Presidente Maracchi.

Come l’Accademia dei Georgofili può contribuire ad arginare l’era consumistica, valorizzando l’agricoltura?
Oggi il mondo è in crisi. In crisi per i cambiamenti climatici, in ambito economico finanziario, in crisi politica perché il sistema democratico è stravolto. In più il consumismo ha cambiato gli equilibri:se prima, nel ‘900, il 95% delle attività era legato all’agricoltura, dopo la Seconda Guerra Mondiale sono cambiati sia il consumo di materie prime che la coscienza di chi le sfrutta. Valorizzare l’agricoltura è l’unica chiave per risolvere problemi come l’effetto serra, i repentini cambiamenti climatici. Serve un ritorno all’impiego di materie prime di ottima qualità, che perlaltro non compromettono la salute del Pianeta”.

Ma l’ottima qualità costa.
Occorre fare una riflessione a riguardo. Prendiamo ad esempio le fibre tessili, sempre in ambito di agricoltura, seta, canapa, lino, cotone. Un abito realizzato con queste fibre certo può costare di più rispetto a uno fatto con materiale sintetico ma durerà più a lungo nel tempo ed ecco fatto il guadagno. Poi scegliere la qualità è sinonimo di etica. Anch’essa purtroppo in crisi.

In che senso?
Siamo di fronte alla necessità di un nuovo pensiero globale che ha a che fare con una certa filosofia di vita. Bisogna ridiscutere i valori che accomunano il comune vivere delle persone. E l’Accademia dei georgofili nel 2015 è pronta a prendersi carico di questa missione senza voler demonizzare interessi o progresso ma mettendo al centro la cultura che deve metabolizzare certi fenomeni e riportarli a dimensione umana.

Qual è la ricetta per centrare questo obiettivo?
Io lo chiamo il teorema della panzanella. Si faceva per non buttare via il pane secco, ecco, questo principio del risparmio, dell’utilizzo delle risorse fino in fondo, della parsimonia, che sono poi i valori propri della civiltà rurale, sono ancora validi. Chiaramente in forme diverse ma il principio deve essere rimodulato con un’ampia e approfondita riflessione e i georgofili sono pronti a discutere nuove proposte per rimettere al centro l’agricoltura, “il vero futuro dell’Umanità”, per usare le parole di papa Benedetto XVI.

Estratto da QN, 12/04/2015

Foto: Il Prof. Maracchi, in piedi al microfono durante la cerimonia di inaugurazione del 262° anno accademico


A Return to Simplicity. Agriculture against Consumerism.
Elena Marmugi's Interview with Georgofili president, Giampiero Maracchi
A return to the beginning, to simplicity because "simple is beautiful" ... A return to conscientious consumption. In short, President Maracchi's thoughts and hopes.

(Excerpt from QN, 12/04/2015)

inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits