terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

23 ottobre 2013

top_colonna1

Stampa

Il gene che regola le dimensioni degli ortaggi

Esther van der Knaap, una genetista della facoltà di Scienze alimentari, agrarie e ambientali della Ohio State University, USA, ha guidato una squadra internazionale di ricercatori, meritevole di aver scoperto un gene che regola le dimensioni delle bacche nelle piante di pomodoro. Si tratta del secondo gene in assoluto coinvolto nella domesticazione della dimensione dei frutti mai clonato in qualsiasi coltura orticola o frutticola.
Il gene, denominato SIKLUH, condiziona le dimensioni dei frutti aumentando gli strati cellulari e ritardando la maturazione dei frutti. Secondo Van der Knaap, questo gene promuove un aumento della divisione cellulare durante il processo di sviluppo del frutto, immediatamente dopo la fecondazione. Questa intensificazione della divisione cellulare porta all'ottenimento di frutti più grandi, mentre, probabilmente, il ritardo nella maturazione è il risultato di un'estensione della fase di divisione cellulare.
Il team di ricerca ha anche identificato un potenziale elemento regolatore presente nel promotore del gene SIKLUH, che si ipotizza controlli l'espressione genica. Un promotore è una sequenza di DNA responsabile di iniziare la trascrizione di un determinato gene.
"Le nostre scoperte suggeriscono che l'allele che genera un frutto grande sia comparso nelle prime domesticazioni di pomodoro e sia diventato sempre più numeroso durante le selezioni successive", ha riferito Knaap.
E' probabile che la clonazione del gene SIKLUH aumenti la comprensione dei processi di sviluppo dei frutti, non solo per quanto riguarda i pomodori ma anche per altre colture. "Con questa ricerca dimostriamo che lo stesso gene potrebbe essere stato selezionato durante la domesticazione del peperoncino, portando ad un aumento delle dimensioni dei frutti anche in questa coltura", ha aggiunto Van der Knaap.
Questa ricerca ha anche delle importanti implicazioni nella produzione di frutta e verdura, visto che può permettere ai breeder di manipolare i geni per creare nuove varietà dalle dimensioni e forme desiderate.

Da Freshplaza.it, 18/10/2013

inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
5xmille

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits