terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

24 luglio 2013

top_colonna1

Stampa

La produzione agricola di alimenti potrà difficilmente raddoppiare entro il 2050

di Giulia Bartalozzi

E’ stata recentemente pubblicata in USA (Ed. John P. Hart, New York State Museum) la ricerca di quattro studiosi dell’Università del Minnesota - Deepak K. Ray, Nathaniel D. Mueller, Paul C. West, Johnatan Foley –, i quali hanno evidenziato come gli attuali incrementi complessivi della produzione agricola alimentare mondiale siano insufficienti a soddisfare le esigenze della popolazione nel 2050, come già prospettato dalla FAO.
Nel mondo attuale esiste una crescente domanda di produzioni agricole, dettata da tre motivi-chiave: aumento numerico della popolazione, crescente consumo di carne e prodotti caseari, maggiore consumo di biocombustibili. Per soddisfare queste esigenze entro il 2050, la produzione dovrebbe essere incrementata tra il 60% e il 100%. Non essendo possibile estendere le terre coltivate, si è dimostrato che raddoppiare le produzioni per ettaro è l’unica strada per conseguire la sicurezza alimentare globale. Tuttavia, la produzione in diverse aree agricole non può ulteriormente essere aumentata oltre il 24-39%; in altre zone sta anche diminuendo.
Utilizzando circa 2,5 milioni di statistiche raccolte in tutto il mondo, gli studiosi americani hanno seguito l’andamento di quattro colture (mais, riso, grano e soia) che attualmente costituiscono quasi i 2/3 della produzione mondiale. Risulta che esse manifestano un aumento rispettivamente del 1,5%, 1 %, 0,9% e 1,3% per anno, ma non è sufficiente per raddoppiare la produzione mondiale nei tempi necessari. Queste colture dovrebbero infatti  incrementare rispettivamente del 67%, 42%, 38%, 55%, cosa estremamente lontana dalle realtà attuali. 
Gli studiosi hanno determinato quali siano le zone in grado di raddoppiare la produzione entro il 2050 e quali no, concludendo che saranno nel complesso insufficienti, specialmente nei paesi più poveri e con un rapido incremento di popolazione.

inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits