terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

12 giugno 2013

top_colonna1

Stampa

Un sistema low-cost per il monitoraggio di dati meteorologici ed ambientali

di Marco Bindi

Nell’ambito del progetto R.U.M. (“Rete Urbana Mobile per l’acquisizione di dati meteo ed ambientali”), finanziato nel 2011 e nel 2012 dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, un gruppo di ricerca del Dipartimento delle Scienze e Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente dell’Università degli Studi di Firenze, ha sviluppato, in collaborazione con il CNR-IBIMET, un sistema di centraline meteorologiche (MeteoPOD) basato su tecnologia open-source da posizionare sopra vettori in movimento (macchine, autobus, tram, trattori, ecc.).
Nello specifico, le centraline, compatte e leggere, sono dotate di una antenna GPS e di sensori capaci di rilevare ogni minuto la temperatura e l’umidità relativa dell’aria. Il sistema ha lo scopo principale di monitorare il clima del territorio fiorentino al fine di rilevare in dettaglio la variabilità meteorologica ad elevatissima scala di dettaglio sia temporale che spaziale. Ogni minuto infatti, i dati rilevati dai sensori vengono trasmessi via GPRS ad un portale e visualizzabili in tempo reale via web.
L’affidabilità delle misurazioni delle centraline MeteoPOD è stata testata e calibrata tramite opportune campagne a terra effettuati su mezzi privati in cui il sistema è stato messo a confronto con stazioni meteorologiche mobili ad alta definizione.
Quattro prototipi di queste centraline sono al momento posizionati su 2 autobus elettrici (minibus ATAF che coprono la linea C1, C2 e C3 di Firenze) e su due tram (gestite da GEST) in modo da coprire la zona del centro e sud-ovest della città di Firenze.
 Le potenzialità del sistema sono molteplici. Innanzitutto permettono di monitorare la variabilità meteorologica di un territorio ad un elevatissimo grado di dettaglio sia spaziale (grazie al fatto che sono posizionabili su vettori in movimento) che temporale (rilevano variabili meteorologiche ogni minuto). In aggiunta, i parametri meteorologici rilevati possono essere consultati e localizzati nello spazio in tempo reale tramite un’interfaccia web. Inoltre, essendo il sistema implementato su tecnologia open source (piattaforma Arduino), è facilmente integrabile con altri sensori capaci di rilevare anche parametri di tipo ambientale dell’aria.
Le centraline MeteoPOD, sebbene pensate per una loro applicazione soprattutto in ambiente urbano, possono essere impiegate anche in ambito rurale (mezzi pubblici extraurbani, trattori, ecc.) nell’ottica della sempre maggiore diffusione di un monitoraggio e una pianificazione del territorio agro-forestale.


Foto di apertura: centralina MeteoPOD su un autobus di Firenze

Qui sotto: la centralina

inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits