terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

17 aprile 2019

top_colonna1

Stampa

Nelle case del futuro il legno diventa trasparente

Il legno trasparente combina la trasparenza del vetro con le proprietà isolanti del legno e sarà il materiale del futuro prossimo. Può essere impiegato in finestre e pannelli solari, come materiale da costruzione (resistente) per migliorare l'impatto energetico degli edifici e ottimizzare i consumi energetici, grazie alla capacità di assorbire e rilasciare calore.
La presentazione ufficiale del legno trasparente 2.0 è avvenuta al congresso primaverile dell'American Chemical Society (ACS) ad Orlando. Gli ideatori sono svedesi del KTH Royal Institute of Technology e promettono che tra cinque anni il loro prodotto possa raggiungere il mercato, per l'interior design. Questo il tempo necessario per far uscire il legno trasparente dai laboratori e ottimizzare i processi di produzione su scala industriale e renderlo completamente ecofriendly.
Il legno trasparente, messo a punto dal team di ricerca, è un materiale ottenuto dalla lavorazione di legno di balsa (Ochroma pyramidale), della famiglia Bombacaceae, reso trasparente (ma non così tanto da impedire di mantenere una certa privacy) tramite la rimozione della lignina e modifiche a livello della struttura nanoscopica, con l'aggiunta di materiale acrilico per ridurre la dispersione della luce. Ultimamente i ricercatori hanno inserito una sostanza che lo rende capace di assorbire e rilasciare calore. La sostanza in questione è il glicole polietilenico (PEG), biodegradabile che viene incapsulato nel legno trasparente. Durante una giornata di sole, il materiale assorbe calore e gli spazi interni saranno più freschi rispetto all’esterno. Durante la notte accade il contrario: il PEG diventa solido e rilascia calore internamente così che è possibile mantenere una temperatura costante all'interno della casa. Il PEG è un materiale a cambiamento di fase, che si scioglie intorno ai 26°C, accumulando energia. Questa capacità di immagazzinare il calore è il motivo per cui, i ricercatori lo hanno scelto proprio per potenziare le proprietà del loro prodotto.
Questo nuovo prodotto è potenzialmente più ecologico di vetro, cemento e plastica. E’ anche facilmente smaltibile. Il legno trasparente multifunzionale può essere utilizzato come portante in strutture di vetro con ridotto consumo di energia termica.


da: Repubblica.it, 3/4/2019


inter_colonna1
Share |
inter_colonna1
top_colonna3
5xmille

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits