terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

20 febbraio 2013

top_colonna1

Stampa

Toscana: nel Mugello parte la lotta al "killer del castagno"

I castagneti da frutto sono un’ importante risorsa per il territorio del Mugello, sia da un punto di vista economico che di salvaguardia ambientale. Questa risorsa è gravemente minacciata dall'espandersi del cinipide galligeno - detto anche "vespa cinese" -, un insetto che sta provocando gravi danni alle piante e alla produzione.
Contro questo parassita da alcuni anni è in atto un'attività di contrasto condotta prima dalla Comunità montana e ora dall'Unione montana dei Comuni del Mugello, nell'ambito di uno specifico progetto regionale che dal 2010 al 2012 ha consentito di effettuare nelle aree più colpite 14 lanci dell'insetto antagonista, il Torymus sinensis.
L'assessore all'Agricoltura dell'Unione montana dei Comuni del Mugello e sindaco di Marradi, Paolo Bassetti, è convinto che la lotta biologica sia l'unica forma corretta ed efficace per combattere il cinipide e ritrovare nel corso di qualche anno, un nuovo equilibrio naturale.
Il programma dei lanci verrà svolto in collaborazione con il Centro di Ricerca per la Agrobiologia e la Pedologia di Firenze, il Centro Studio sul Castagno di Marradi, l'Associazione Nazionale Città del Castagno ed il Consorzio Marrone del Mugello IGP, con gli addetti del Servizio Agricoltura e Foreste che stanno nel frattempo individuando i siti più idonei.

da:  Freshplaza.it -15 febbraio 2013
inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
5xmille

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits