terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

23 gennaio 2019

top_colonna1

Stampa

Uno scanner portatile per combattere gli sprechi alimentari

I consumatori e gli operatori dei supermercati potranno verificare se un determinato prodotto è avariato e diminuire così gli sprechi alimentari, attraverso uno scanner portatile. Il dispositivo è tascabile e utilizza la misurazione a infrarossi per determinare il livello di maturazione e la durata di conservazione degli alimenti. I risultati vengono poi analizzati tramite un'applicazione.
Lo scanner mobile è costituito da un sensore vicino all’infrarosso (Nir), che misura il grado di maturazione del cibo, e determina quanti e quali componenti contiene. La luce a infrarossi viene irradiata con precisione sul prodotto da analizzare e lo scanner misura lo spettro della luce riflessa. Le lunghezze d'onda assorbite permettono di individuare la composizione chimica del prodotto.
Il sistema, per ora disponibile sotto forma di prototipo, è stato sviluppato da Istituti di ricerca avanzati per conto del Ministero bavarese dell'alimentazione, dell'agricoltura e delle foreste. Ha un prezzo contenuto, ed è stato progettato per rilevare l'effettivo grado di freschezza dei prodotti alimentari, sia confezionati che sfusi.

Da "Fruchtportal" (Germania) in Agrapress Rassegna della stampa estera n. 1279, 17/1/2019 inter_colonna1
Share |
inter_colonna1
top_colonna3
5xmille

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits