Un nuovo naso elettronico per individuare le pesche mature

Per aiutare le aziende agricole nella raccolta di diversi tipi di frutta, gli scienziati si stanno impegnando nello sviluppo di "nasi elettronici" che riescono a percepire le pesche più mature e succulente. In uno studio recente, uno di questi nasi elettronici è riuscito a superare il 98% di accuratezza.
Il nuovo sistema di naso elettronico è stato sviluppato all'Università Federale di tecnologia Paraná e all'Università statale di Ponta Grossa, in Brasile. Poiché persino all'interno di un singolo frutteto di grandi dimensioni, la frutta su un albero potrebbe maturare in tempi diversi rispetto a quella presente su un altro albero, a causa di microclimi e di variazioni legate a ventilazione, pioggia, suolo e altri fattori, gli agricoltori possono ispezionare la frutta e ipotizzare un periodo di raccolta, ma a rischio di perdere denaro in caso non effettuino la scelta in maniera corretta.
Fortunatamente, le pesche emettono delle molecole, definite composti organici volatili o COV, che variano in termini di quantità e tipologia, a seconda delle diverse fasi in cui si trova lo sviluppo dei frutti.
I ricercatori affermano che il loro sistema presenta diversi vantaggi rispetto ad altri approcci esistenti di rilevamento della maturazione, tra cui quello di condurre analisi in tempo reale in un ambiente aperto, senza richiedere la manipolazione diretta della frutta.
Il sistema di rilevamento creato in Brasile presenta una serie di sensori di gas, sensibili soprattutto ai COV. Le misurazioni sono digitalizzate e vengono pre-processate in un micro-regolatore. Dopo di che, viene utilizzato un algoritmo di riconoscimento del modello per classificare ogni combinazione unica di molecole COV, associate a tre stadi di maturazione delle pesche (non maturo, maturo e troppo maturo). I dati vengono immagazzinati internamente su una card di memoria SD e trasmessi via Bluetooth o USB a un computer per essere analizzati.


Da Freshplaza.it, 18/6/2020