Lutto ai Georgofili per la scomparsa del Prof. Mancini

Il 18 aprile è venuto a mancare l'illustre Georgofilo Prof. Fiorenzo Mancini.
Tutta la Sua carriera accademica si è svolta a Firenze, nella cui Università si è laureato in Scienze Agrarie e Forestali nel 1946. Ha poi continuato a svolgere la Sua attività sempre presso l'Istituto di Geologia Applicata. Vi ha ottenuto la libera docenza, la nomina a Ordinario, il ruolo di Direttore dell'Istituto (unito al Centro del CNR per la Genesi, Classificazione e Cartografia del suolo) e infine il riconoscimento di Professore Emerito dell'Ateneo Fiorentino. 
Si è dedicato in particolare allo studio e alla ricerca sui problemi del suolo e sulla sua conservazione anche in molti altri Paesi.
Fu nominato Accademico Corrispondente dei Georgofili nel giugno 1955. Divenne Ordinario nel febbraio 1965 ed Emerito dal dicembre 2000. Membro del Consiglio Accademico dal marzo 1982 al 2012 e Vicepresidente dell'Accademia dal giugno 1986 al luglio 2008. 
Nel marzo 2010 è stato nominato Presidente Onorario dell'Accademia Italiana di Scienze Forestali, della quale era stato Socio Corrispondente dal 1956, Ordinario dal 1960 e Presidente dal 1992 al 2008. 
Una personalità carismatica di vasta cultura. Un gentiluomo capace di esprimere i livelli più elevati della dignità accademica. Un grande fiorentino, non solo per il nome con il quale era stato battezzato nel 1922. Schietto e arguto. Fervente cattolico. Orgoglioso di essere italiano. Un Georgofilo di grande levatura, che ha onorato il mondo accademico, lasciando tracce indelebili della sua scienza e coscienza. Un saggio e sincero amico che mancherà a tutti.