L’UE rileva la macchia nera nelle importazioni di agrumi dalla Tunisia

Le ispezioni fitosanitarie della Commissione europea hanno rilevato, per la prima volta, Guignardia citricarpa, un fungo che causa la malattia degli agrumi conosciuta come CBS (Citrus Black Spot) su alcune spedizioni di agrumi importati dalla Tunisia. Ciò indica che la fitopatia è arrivata nel Mediterraneo.
La macchia nera è un fungo che infligge gravi danni agli agrumi, danneggiandone la buccia e rendendo i frutti inutilizzabili per il commercio sul mercato del fresco.
Secondo il presidente dell'organizzazione agricola spagnola Asaja per la Comunità Valenciana, che è la principale area di produzione in Spagna, questo fatto rappresenta un rischio per i Paesi europei agrumicoli. La presenza di nuovi parassiti aumenta ogni giorno a causa di politiche europee superficiali in ambito fitosanitario e la scoperta della macchia nera in Tunisia smentisce gli argomenti addotti dal Sudafrica a Bruxelles, quando ha assicurato che le loro spedizioni agrumicole non comportavano pericolo, dato che il fungo in questione non poteva acclimatarsi nelle aree del Mediterraneo.
L’Italia ancora in fase di ripresa a seguito degli ingenti danni provocati dal virus della Tristeza (CTV) deve ora fare i conti con l'arrivo del CBS dalla Tunisia, a un braccio di mare dalla Sicilia, che costituisce un rischio enorme, soprattutto ora che abbiamo finalmente cominciato a esportare la nostra pregiata arancia rossa in Cina.


da Freshplaza, 9/5/2019