Istituito Consiglio Tecnico Scientifico sull’uso sostenibile dei prodotti fitosantitari

di Alberto Cappelli
Con decreto concertato fra il Ministro delle Politiche Agricole Forestali e Alimentari e quello dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 22 luglio 2013, è stato istituito il Consiglio tecnico scientifico sull'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari previsto dall'art. 5 del decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150.
Il Consiglio, composto da 22 membri titolari e altrettanti supplenti, resta in carica cinque anni a partire dalla entrata in vigore del decreto e ai suoi componenti e loro sostituti non spetta nessun compenso o rimborso spese.
Il regolamento che stabilisce le modalità di funzionamento e di svolgimento delle proprie attività, oltre alle modalità di adozione delle decisioni, è stato adottato nella riunione di insediamento del Consiglio, che si è svolta il 13 settembre u.s.
Quattro membri con i rispettivi sostituti sono stati indicati dai Ministeri delle Politiche Agricole Forestali e Alimentari, dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e della Salute; un membro, oltre al suo sostituto, è stato indicato dal Ministero dello Sviluppo Economico, infine nove membri e i loro sostituti sono stati designati dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano.
A presiedere il Consiglio tecnico scientifico è stato chiamato il Dr. Giuseppe Blasi del MiPAAF, mentre la funzione di vice sarà svolta dal Dr. Mariano Grillo del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
Con questo decreto - per quanto attiene all'uso dei prodotti fitosanitari - si arriva al compimento di quanto stabilito dalla direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'uso sostenibile dei pesticidi, attuata in Italia con il decreto legislativo n. 150/2012, in attesa che venga regolamentato anche l'uso dei prodotti biocidi.