Il futuro dell’Olanda sono le fattorie galleggianti

Nel 2050 secondo le Nazioni Unite il 68% della popolazione mondiale vivrà in aree urbane e l’approvvigionamento di generi alimentari dalle campagne sarà sempre più complicato e oneroso. Da qui l’idea di avvicinare la campagna alle moderne città con il diffondersi di orti e fattorie urbane. In Olanda, dove lo spazio è reclamato dal mare, la fattoria è diventata una piattaforma galleggiante (floating farm) che si trova nel porto di Rotterdam e ospita una stalla con 32 mucche. La stalla è completamente meccanizzata con robot per la mungitura e per il trattamento dei liquami, riutilizzati come fertilizzante per parchi e giardini cittadini. L’alimentazione delle mucche consiste in scarti di cereali utilizzati per la lavorazione della birra, crusca, bucce di patata ed erba tagliata dai campi di golf. Le mucche producono latte a km zero secondo un’economia sostenibile e circolare.
La crescente scarsità di terreni agricoli da un lato, la crescita della popolazione mondiale a cui si aggiungono i cambiamenti climatici, che in Olanda hanno estremizzato l’innalzamento del livello del mare, pongono l’uomo di fronte nuove soluzioni e nuovi modi per nutrire la popolazione come quella degli edifici galleggianti che permetteranno di produrre cibo anche durante le inondazioni. Gli Olandesi ne sono convinti e hanno pensato di impiegarle in altri progetti come la produzione di polli e ortaggi.

da: Il Giornale, 19/5/2019