I Georgofili all’avvio del terzo millennio

di Giulia Bartalozzi
L’Accademia dei Georgofili, nei suoi 250 anni ed oltre di attività, è riuscita ad evolversi restando sempre al passo con i tempi ed affrontando problemi sempre nuovi in ogni singolo periodo storico, nel rispetto continuo del proprio motto “prosperitati publicae augendae”. Lo spiega Maurizio Naldini, nel volume “L’Accademia dei Georgofili all’avvio del terzo millennio”, da lui curato ed appena pubblicato da Polistampa, su proposta e con il sostegno della Cassa di Risparmio di Firenze.
Il volume riporta i testi delle relazioni del Presidente  e delle prolusioni svolte in occasione dell’inaugurazione degli anni accademici, nel primo decennio del 2000. Nella prima parte, invece, Maurizio Naldini illustra con un efficace taglio giornalistico l’evoluzione strutturale ed organizzativa e le attività svolte dai Georgofili “all’avvio del terzo millennio”. Sintetizza anche le tematiche delle grandi sfide che i Georgofili stanno oggi affrontando, offrendo al lettore la possibilità di apprezzare consapevolmente l’importanza del contributo dei Georgofili alla soluzione di problemi di interesse globale quali: sicurezza alimentare, cambiamenti climatici, tutela ambientale, risorse energetiche, etc.


Il volume è stato realizzato in tiratura limitata e non è in commercio.
Gli interessati potranno scaricarlo gratuitamente dal sito www.georgofili.it.