I funghi mangia-plastica aiutano a contrastare i crescenti rifiuti

Uno studio del Royal Botanic Kew Gardens di Londra riporta che alcuni funghi sono in grado di accelerare la degradazione della plastica, inoltre sono in grado di rimuovere inquinanti dal suolo e dalle acque reflue.
Il fungo in questione, Aspergillus tubingensis, sarebbe stato scoperto nel 2017 in una discarica in Pakistan. Ha la capacità di crescere direttamente sulla superficie della plastica, dove abbatte i legami chimici tra le molecole, grazie ad uno speciale enzima secreto dal fungo. Anche varietà come il Pleurotus ostratus e il Trametes versicolor hanno un effetto benefico sul suolo e sulle acque reflue, rimuovendo fitofarmaci, coloranti e residui.


da: Freshplaza.it, 8/10/2018