Georgofili: Scaramuzzi confermato presidente

Riportiamo una sintesi dell’articolo di Maurizio Naldini, pubblicato su La Nazione di venerdì 22 giugno 2012

Per l’ottava volta dal 1986, Franco Scaramuzzi è stato eletto presidente dei Georgofili. Vicepresidenti sono stati confermati Giampiero Maracchi e Federico Vecchioni. Nei giorni scorsi, alla scadenza del mandato, i membri del consiglio direttivo e i presidenti delle varie sezioni si erano espressi pubblicamente chiedendo al loro Presidente di accettare l’ennesima conferma.
Pugliese di origine, trasferitosi a Firenze dopo la laurea, docente alla facoltà di agraria, rettore dell’università negli anni che seguirono il caos della contestazione, a 85 anni Franco Scaramuzzi è ancor oggi una figura di spicco, non solo nel mondo scientifico. La sue capacità di organizzatore furono comprese da tutti quando seppe, in breve tempo, ricostruire la sua Accademia dopo l’attentato del 1993. Le sue capacità di analisi sociali ed economiche sono ben note ai lettori de La Nazione, ai quali dedica frequenti articoli e riflessioni.
Per i prossimi quattro anni, dunque, niente cambia ai vertici della prestigiosa Accademia fiorentina, il cui ruolo internazionale è sempre più riconosciuto ed apprezzato. I Georgofili, con le loro osservazioni e ricerche riescono a far sentire la voce del mondo agrario sia agli ambienti ministeriali che a quelli dell’Unione Europea. A Scaramuzzi, in particolare, va il merito di aver tenuta alta l’attenzione sui problemi dell’agricoltura anche quando, negli scorsi decenni, i problemi del settore venivano considerati di secondaria rilevanza economica. E oggi che finalmente si riscopre la cosa più ovvia, e cioè che l’agricoltura è indispensabile per combattere la fame e utile nelle battaglie per l’ambiente e l’energia, la sua voce e quella dei suoi accademici sembra aver acquisito più forza. Durante gli oltre 25 anni di presidenza, inoltre, Scaramuzzi è riuscito a diffondere il lavoro della sua Accademia – il cui scopo è quello di raccogliere studi e ricerche per poi farli circolare anche fra i non specialisti, attraverso un attento lavoro di comunicazione e divulgazione.
Nel ringraziare per il voto pressoché unanime che lo conferma alla presidenza, Scaramuzzi ha ricordato che il ruolo internazionale dell’Accademia imporrà nel futuro nuove forme organizzative. Franco Scaramuzzi è il ventesimo presidente dell’Accademia sorta con i Lorena nel 1753. Più a lungo di lui, ha ricoperto la carica di presidente soltanto Luigi Ridolfi che la mantenne dal 1871 al 1909.

Foto: Franco Scaramuzzi durante l'assemblea del 21 giugno 2012 (NEW PRESS PHOTO)