Difendere l’agricoltura e tutelare le terre coltivabili

Dopo la presentazione del rapporto Ispra sul "dissesto idrogeologico in Italia", la Coldiretti ricorda che "l'Italia frana anche per effetto della cementificazione e di un modello di sviluppo sbagliato che ha causato la scomparsa di 2,6 milioni di ettari di terra coltivata". "Un territorio grande come la Lombardia è stato sottratto all'agricoltura, che utilizza oggi una superficie di 12,4 milioni di ettari". La Coldiretti, precisa che "ogni giorno sparisce terra agricola per un equivalente di circa 400 campi da calcio"; inoltre "quella disponibile non riesce più ad assorbire adeguatamente la pioggia”. "Per proteggere il territorio ed i cittadini che vi vivono, l'Italia deve difendere il proprio patrimonio agricolo e la propria disponibilità di terre fertili dalla cementificazione e dall'abbandono, che hanno visto chiudere 1,5 milioni di aziende negli ultimi venti anni". 

Da Agrapress, 2/03/2016