1° Convegno internazionale su rose e florovivaismo italiano

Il prossimo 16 settembre nella sede del CET (Centro Europeo di Toscolano – La Scuola di Mogol), ad Avigliano Umbro (Terni), avrà luogo il Convegno internazionale: Gli autori delle rose e il florovivaismo italiano, curato da Nicoletta Campanella per la Nicla Edizioni e patrocinato da Confagricoltura Umbria. 
Molte le autorità nel campo della rosa e del florovivaismo che prenderanno parte all'evento: Andrea Mansuino, erede dell'illustre dinastia di floricultori di Sanremo e Presidente di Ciopora, l’associazione mondiale degli ibridatori; Beatrice Barni, erede e titolare dello storico vivaio toscano Rose Barni; Anna Peyron, nota firma de “La Stampa” e vivaista tra le più grandi esperte di rose; Charles Quest-Ritson, scrittore, docente e traduttore di fama internazionale, autore dei più importanti libri sulla storia delle rose e dei giardini oltre che direttore e membro del Consiglio della Royal National Rose Society e fondatore dell'Historic Roses Group; Nicoletta Campanella,scrittrice, giornalista, autrice del volume Rose Banksiae e direttore editoriale della Nicla Edizioni. Interverrà anche il Presidente della Società Toscana di Orticoltura, Alberto Giuntoli. A moderare il Convegno sarà Emanuela Rosa-Clot, direttrice del mensile “Gardenia”. 

Scopo di questa iniziativa è quello di rivalutare il florovivaismo italiano e ricostruire i contatti internazionali dei floricoltori italiani, oltre che ripercorrere la storia delle rose antiche e la loro diffusione.